cinema

18 IUS SOLI
Italia/Ghana, 2010 – 54 min
Regia: Fred Kudjo Kuwornu
Film documentario che racconta 18 storie di ragazze e ragazzi nati e cresciuti in Italia ma con origini asiatiche, sudamericane, africane. Sono figli di immigrati: studiano nel nostro Paese,  parlano la nostra lingua e i nostri dialetti; molto probabilmente non sono nemmeno mai stati nel paese d’origine dei loro genitori. Uno dei primi documentari “grassroot” prodotti in Italia, con lo scopo di essere utilizzato come piattaforma dal basso per generare una campagna sociale di cambiamento. Venerdì 8 giugno ore 21.00 @ Centro Asteria.

BE YE KA YE, COSA C’E’ LI’ CHE NON C’E’ QUI
Italia/Burkina Faso, 2010 – 45 min
Regia: Cleophas Adrien Dioma e Alessandro Ceci
Film documentario che parte da un incontro: l’incontro tra due persone, con origini e storie diverse, in un luogo comune: Parma. Un africano parmigiano e un parmigiano cittadino del mondo. Un caffè e una conversazione che porta verso una comune volontà di raccontare. Con le immagini, le interviste e gli incontri il documentario proverà non solo a raccontare la vita di un africano, nuovo parmigiano nel suo contesto attuale, ma anche come vive o sente i cambiamenti della sua terra di origine. Sabato 9 giugno ore 21.30 @ Biblioteca Tibaldi.

BENVENUTI IN ITALIA
Italia 2012 – 60 min
Regia: Aluk Amiri, Hamed Dera, Hevi Dilara, Zakaria Mohamed Ali, Dagmawi Yimer
cinque cortometraggi scritti, girati e diretti da ragazze e ragazzi immigrati in Italia. Un mosaico di piccole storie accomunate dalla ricerca di uno sguardo interno sulla condizione di migrante e, insieme, un ritratto composito dell’Italia e del suo sistema di accoglienza riflesso negli occhi di chi arriva. Mercoledì 6 giugno ore 21.00 @ Centro Asteria.

IL TEMPO CHE CI RIMANE
La storia della Palestina dall’occupazione del ’48 ad oggi. Di Elia Suleiman. In collaborazione col  Shock Summer Festival. Mercoledì 6 giugno ore 21.00 @ Libreria Don Durito.

LA SHOA DELLE DONNE
Documentario realizzato dalla giornalista per la Rai, La Shoah delle donne, Rai3, per la regia di Maurizio Amici, durata 50’. Proiezione nel corso dell’incontro Come una rana d’inverno, conversazioni con tre donne sopravvissute ad Auschwitz, di Daniela Padoan (Bompiani). Con la presenza di Goti Bauer (ex deportata e testimone di Auschwitz), Ferruccio De Bortoli, direttore del “Corriere della Sera”. A cura di Daniela Padoan. Mercoledì 6 giugno ore 19.00 @Centro Asteria.

LALLA ROMANO: L’INVERNO IN ME
Personaggi tra cui Joubert, Delacroix, Flaubert e Lalla Romano interagiscono mescolandosi alla poesia, ai romanzi, alle interviste, in un unico flusso di coscienza, insieme a un altro “maestro”, Elias Canetti: un dialogo immaginario sul silenzio, sulla musica, sulla memoria. Proiezione del film del regista Wiliam Farnesi. A cura di Antonio Ria e dell’associazione Amici di Lalla Romano. Mercoledì 6 giugno ore 18.00 @ Mediateca S.Teresa.

MARE NOSTRUM
È un film-inchiesta che mette a nudo alcuni aspetti del incostituzionalità della legge sull’immigrazione, la cosiddetta Bossi-Fini-Mantovano. Di Stefano Mencherini. A seguire ESSI VIVONO di John Carpenter (1988). In collaborazione col  Shock Summer Festival. Giovedì 7 giugno ore 21.00 @ Libreria Don Durito.

NOI, ROMENI NEL MONDO
“Intelligenze universali che per realizzarsi hanno lasciato il loro paese  e sono andate là dove hanno trovato spazio per la libertà e la creatività”, dal video Noi, romeni nel mondo di Maria Stefanache. Interverranno Stefano Rolando e Giuliana Nuvoli che parlerà del libro “Memoria passata del personaggio” edito da Uroboros 2011. A seguire il lancio ufficiale del documentario “LA NOSTRA MILANO. I milanesi e i nuovi milanesi”, film doc. che sarà presentato nel mese di novembre alla V edizione di INTERCULTURA milanese. Serata con Champagne Veuve J. Lanaud, offerto dalla casa francese V.J.Lanaud (Avize). Venerdì 8 giugno ore 19.00 @ Palazzo Reale.

RITORNO A TUNISI
Italia/Tunisia, 1997 – 72 min
Regia: Marcello Bivona
Il regista, partendo dai ricordi ormai tenui e confusi di un bambino, racconta la sua esperienza di italiano costretto ad abbandonare la Tunisia durante il processo di decolonizzazione voluto da Burguiba a partire dalla metà del 1950. Giovedì 7 giugno ore 21.00 @ Centro Asteria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...