Goti Bauer si racconta

Che dire di questo primo evento? Forse non esistono tante parole per descrivere le emozioni che si provano nel trovarsi di fronte ad una persona, una testimone che ha vissuto sulla propria pelle quelle che possono essere le atrocità e tutto l’orrore di un genocidio di massa.  Una persona, Goti Bauer, che molto umilmente si è prestata nel raccontare la propria esperienza personale, nell’aver condiviso quei sentimenti di disprezzo, fatica, orrore, estremità umana, disgusto e incomprensione che ha provato quando all’età di 19 anni fu deportata nel capo di concentramento di Auschwitz. Per quelle due ore di incontro, insieme a Liliana Segre, Goti Bauer ci ha fatto conoscere, per quanto sia possibile, fino a che punto il genere umano si possa spingere nella propria malvagità; fino a che punto un uomo debba lottare con tutte le proprie forze per rimanere in vita; fino a che punto debba ingegnarsi per sopravvivere alle condizioni avverse di un campo di concentramento e soprattutto come esso possa rendere ogni donna priva della propria femminilità, della propria dignità…proprio “come una rana d’inverno”.
Laura Pisano

One thought on “Goti Bauer si racconta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...