Quando scopri poesie, luoghi, persone: un pomeriggio tra le parole di Lalla Romano

Inauguro il mio viaggio tra i numerosi eventi del Festival della Letteratura di Milano nella bella Mediateca Santa Teresa, in compagnia della poesia e degli Amici di Lalla Romano. Mi guardo intorno, spaesata e curiosa, è tutto nuovo: il luogo, le persone e le parole raccontate dalla scrittrice e poetessa attraverso il film documentario Lalla Romano. L’inverno in me.
Il pubblico è silenzioso, in attesa. Siamo pochi e raccolti: il cielo plumbeo e il vento da tempesta che soffiava su Milano ha forse fatto desistere molti. Antonio Ria introduce con eleganza l’iniziativa e precede la visione del film con un necessario preambolo: in armonia con lo spirito di questo festival realizzato grazie alla gratuita volontà di tutti, “anche noi dell’Associazione Amici di Lalla Romano proseguiremo le nostre iniziative senza farci fermare dagli incessanti tagli ai finanziamenti per le proposte culturali, a Milano come in Italia tutta”.
Quando le luci si spengono e le immagini iniziano a scorrere, mi lascio immergere in una nuova dimensione. Ascolto le parole di Lalla Romano, leggo i suoi versi che appaiono e scompaiono sullo schermo. “E’ umano sperare, per non disperare”, sussurra mentre le attrici sullo schermo si muovono sinuose tra gli alberi d’autunno. Assaporo e vengo conquistata dalla vita in versi e aforismi di questa donna, piemontese di nascita e milanese di adozione. Il regista brasiliano Wiliam Farnesi racconta teneramente l’opera e l’inquietudine della Poetessa, ripercorrendone “gli inverni della sua esistenza” nei luoghi suggestivi e simbolici della sua vita. Mi lascio trasportare senza resistere dalle immagini e dalle parole che si susseguono. “Si perde solo ciò che si è amato”.
Addentrarsi per la prima volta negli inverni e nelle opere di Lalla Romano attraverso le parole e la guida dei suoi Amici e le immagini di Farnesi è stata un’esperienza ispirante. Prossimo appuntamento con le opere della poetessa, sabato 9 Giugno ore 18 presso la Casa di Lalla Romano / Centro Studi. Per chi come me fino ad oggi è rimasto quasi a digiuno della sua poesia, caldamente invito ad immergersene attraverso la saggia guida di Antonio Ria e l’interpretazione dell’attrice Marilena Verri.

Cristina Raho

One thought on “Quando scopri poesie, luoghi, persone: un pomeriggio tra le parole di Lalla Romano

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...