San Vittore: primi incontri

Giovedì la delegazione del Festival (Milton Fernandez, Cristiana Zamparo, Anna Chiello) ha incontrato una delle responsabili dell’area pedagogica del carcere di San Vittore per la consegna dei libri che avevano partecipato alla 5 giorni milanese.
A parte il fatto di non aver pensato a chiedere il necessario permesso per poter scattare un paio di fotografie a testimonianza dell’evento, l’incontro è stato molto interessante.
Abbiamo ascoltato il racconto delle attività culturali coordinate con impegno dal gruppo pedagogico e seguite con passione dai detenuti: corsi di poesia, incontri con gli scrittori, letture di gruppo…
Per parte nostra, abbiamo raccontato l’esperienza del Festival e esposto il nostro desiderio di far entrare quell’esperienza nel carcere, come momento di incontro fra le diverse comunità della città: “anche il carcere fa parte della città, come ne fanno parte i luoghi dove abbiamo tenuto i nostri incontri a giugno. E in particolare San Vittore, che è collocato proprio nel centro di Milano”. Con queste parole Milton Fernandez ha voluto sottolineare il desiderio di iniziare una collaborazione che duri nel tempo, un incontro fra il ‘dentro’ e il ‘fuori’, che sia anche uno scambio vero di quelle idee e quelle emozioni che la letteratura (ma anche la musica, il teatro, la danza…) è in grado di suscitare.
Abbiamo chiacchierato, ci siamo confrontati, abbiamo ipotizzato iniziative e abbiamo riscontrato una completa disponibilità, un’autentica apertura.
Ora non ci resta che iniziare a stendere qualche progetto da sottoporre ai nostri interlocutori…e iniziare a lavorare anche su questo fronte, con la stessa passione e lo stesso impegno che hanno fatto nascere il Primo Festival della Letteratura di Milano.

Anche su questo fronte intendiamo lavorare nel modo che ci ha contraddistinto fin qui: con il confronto delle idee, con la raccolta delle proposte, con la voglia e l’impegno di tanti…quindi continuate a seguirci e, se la vostra fantasia ha già iniziato a volare e a disegnare possibili scenari, non esitate a farcelo sapere (contattando Cristiana Zamparo).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...