Condivisione: col gruppo femminile a San Vittore

Condivisione, questo è il nome che il gruppo femminile di San Vittore si è voluto dare: mi è sembrato subito un bel nome, un nome che ben si accorda anche al nostro Festival.
Si ritrovano periodicamente e parlano della difficoltà della convinvenza in carcere, della mancanza degli affetti, di violenza, di amicizia, di fiducia…parlano di cosa vuol dire essere donna ed essere donna in carcere, senza dimenticare un sorriso, una bonaria presa in giro.
Mancava il libro, l'”opera” che facesse da riferimento, ma lo abbiamo scritto – anzi narrato – lì sul momento; una di noi lanciava una parola, un argomento, e da quello si dipanvano i racconti, racconti di donne, senza alcun dubbio:
“reciprocità”, “il gruppo è importante, fosse anche solo per quel momento in cui ci si ritrova”, “impotenza”, “confrontarsi serve anche per capire che certe difficoltà non sono solo nostre”, “reciprocità”, “pazienza e lentezza”, “il buon senso nelle piccole cose”, “fatica”, “identità”.  L’amore è rimasto ai margini, quasi come un tabù; solo alla fine, stimolate da uno dei brani che abbiamo lasciato loro come spunto per il prossimo incontro, vi abbiamo accennato.

Anna

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...