Tutte le tinte del noir milanese

Un temporale estivo ha battezzato l’apertura degli incontri del Festival Letteratura Milano alla Libreria Popolare di Via Tadino.
La giornata in effetti era forse stata troppo assolata per un incontro con i giallisti milanesi di Frilli Editori: meglio un po’ di grigio per creare l’atmosfera? Detto fatto!
L’acquazzone non ha però fermato il pubblico, che si è presentato puntuale all’appuntamento per godersi una chiacchierata con le penne milanesi del noir.

Milano com'era, Milano Com'è #LetMiFestDario Crapanzano (ultimo libro Il delitto di Via Brera, Fratelli Frilli Editori), con la sua serena aria “impunita” che conserva un po’ della spregiudicatezza del pubblicitario che è stato, ci ha raccontato la Milano del suo commissario Arrigoni, tratteggiando con precisa memoria il quadro in bianco e noir di una città anni ’50. La Milano del commissariato di Porta Venezia con i suoi locali, le sue case chiuse, le portinaie efficienti che sanno tutto di tutti, i cavalli che trainano feretri o che portano il ghiaccio, i criminali che tutto sommato non sembrano così cattivi e le donne bellissime che quasi sempre sono coinvolte in un delitto, maglio se vittime.

Operazione MadonninaQuando la parola passa al trio di Operazione Madonnina – Milano 1973 (Riccardo Besola, Andrea Ferrari e Francesco Gallone) il quadro diventa a colori. Ma sono i colori sbiaditi dei film di Di Leo come Milano Calibro 9, una città molto più dura e feroce, in cui un trio di soliti ignoti pianifica il colpo del secolo: il furto della Madonnina. Riccardo, Andrea e Francesco, che un po’ per gioco hanno accettato la sfida di Luca Crovi per la scrittura di un testo a sei mani, spiegano come hanno messo insieme questo libro durante gli aperitivi al Joker di Via Colonna, creando ognuno un personaggio e poi divertendosi “a cambiargli i connotati”, in una scrittura collettiva che ha una fluidità e un ritmo sorprendente.

L’appuntamento è così riuscito che il pubblico fatica a staccarsi dagli autori anche durante l’aperitivo offerto dalla Libreria Popolare! Unico rammarico: per proseguire la lettura di Operazione Madonnina, in questi giorni uscito con la seconda ristampa dopo un lancio folgorante, dovrò aspettare la fine del Festival!

Grazie di cuore a Luca Crovi, eccellente moderatore, a tutti gli autori e a tutti i lettori che hanno sfidato il temporale per farsi un giro nel passato milanese.

One thought on “Tutte le tinte del noir milanese

  1. Pingback: La Milano a tinte noir piace, e si sposta in periferia | che libro mi porto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...