La negritudine: complessa sintesi di integrazione e individualità

pubblico

La ” negritutudine” è un termine con un’etimologia complessa, lunga e sofferta. E’ una parola che accoglie in sé il desiderio di lottare contro il razzismo senza però dover perdere la propria identità.

3 autori

Ci hanno raccontato l’importante alfabeto della negritudine Pap Khouma, autore di vari libri tra cui “Noi neri italiani” e Cheikh Tidiane Gaye, poeta e scrittore che ha recentemente pubblicato “Prendi quello che vuoi, ma lasciami la mia pelle nera”. Il dialogo tra gli scrittori e il pubblico è avvenuto con la moderazione di Aliou Diop.
Khouma ci ha guidati attraverso un dettagliato excursus storico sulla nascita della discriminazione nei confronti di chi ha la pelle nera e Cheikh Tidiane Gaye ha raccontato, attraverso le parole di poeti e scrittori di origine africana, di come si è giunti a coniare un nuovo termine che potesse descrivere le difficoltà di un intero popolo.  Il pubblico ha seguito con grande attenzione e ha poi partecipato al termine dell’esposizione con domande molto specifiche sulla storia e cultura africane.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...