Parola nel Mondo: poeti in strada

La parola complice di un’atmosfera nuova, i versi liberati nei cortili con i bambini che abbandonano la palla e si fermano ad ascoltare; la vecchia signora che si affaccia al balcone e fa una sosta intanto che raccoglie la biancheria appesa ai fili, gli occhi felici di Fulvio mentre legge i suoi versi nella pasticceria e la voce che si libra nell’aria fra la macchina del caffè appena spenta e il banco pieno di dolci; la musicista che ci accoglie nel cortile grondante di edera sui muri e la signora che fa capolino fra i fiori e ci rimane fino all’ultimo verso; il passante che indica al poeta che arriva di corsa dove può trovare il resto del gruppo e lo accompagna…. Ditemi se tutto questo non è poesia. Io c’ero e posso affermarlo.
Antonetta Carrabs

(foto di Anna Chiello)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...