18 IUS SOLI

 18 IUS SOLI  è un film documentario che racconta 18  storie di ragazze e ragazzi nati e cresciuti in Italia ma con origini asiatiche, sudamericane, africane. Sono ragazzi nati in Italia, figli di immigrati: studiano nel nostro Paese, parlano la nostra lingua e i nostri dialetti, molto probabilmente non sono nemmeno mai stati nel paese d’origine dei loro genitori né, spesso, ne parlano la lingua.
Eppure non sono riconosciuti cittadini italiani come tutti gli altri. Per ottenere la cittadinanza italiana devono infatti sottoporsi al compimento del 18° anno di età ad un iter burocratico lungo e complesso, che non sempre termina con esiti positivi per il richiedente, con conseguenti e inevitabili gravi problemi di inserimento sociale e d’identità. Oltre alle loro storie sono stati intervistati sociologi e politici italiani. E’ uno dei primi documentari “grassroot” prodotti in Italia, con lo scopo di essere utilizzato come piattaforma dal basso per generare una campagna sociale di cambiamento rivolta agli stessi attori sociali che ne  sono anche gli artefici.

Il regista
Fred Kuwornu, nato e cresciuto a Bologna, è un regista-produttore attivista-entrepreneur di origini ghanesi. E’ laureato in Scienze Politiche presso l’Università di Bologna con una specializzazione in Sociologia della Comunicazioni. Verso la fine degli anni ’80  inizia a collaborare come autore e conduttore delle principali emittenti radiofoniche dell’Emilia e del Veneto producendo i suoi primi cortometraggi. Dal 2003 si trasferisce a Roma dove inizia l’attività d’autore format tv e di programmi televisivi tra i quali: Italia che Vai di RAI 1, scrivendo i testi per conduttori come Luca Giurato, Paolo Brosio, Ilaria D’Amico. Nel 2007  viene scelto dal regista americano Spike Lee per lavorare all’interno della crew del film Miracolo a Sant’ Anna, lavorando al fianco di attori americani del calibro di Derek Luke (Capitan AmericaNotorius, Leoni per agnelli, Catch a fire), Laz Alonso (Avatar, Fast and Furios), Omar Benson Miller (C.SI. Miami, 8 Miles), Michael Ealy e la nomination all’Oscar come direttore della fotografia Matthew Libatique (Swann, Il Cigno nero).

Italia/Ghana , 2010 – 54 min
Regia
: Fred Kudjo Kuwornu
Produzione:
Struggle Filmworks
Montaggio
: Sergio Ponzio
Direttore della Fotografia
: Lior Levy
Sito
: http://www.18-ius-soli.com
Contatto:
info@18-ius-soli.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...